Menu  
   

Chiesa di S. Maria di Loreto

Via Loreto

Chiesa di Loreto 1900 ca.

Fu costruita negli anni 1523-1524 inglobando un’antica cappella (1480-1500) con l’affresco tardogotico della Madonna lauretana. Più tardi vennero aggiunti la cappella al lato destro (1569), il portico (ante 1599), il piano sopra il portico (1622-1635) – intervento che rese necessario modificare la volta della chiesa – e la Santa Casa della Madonna di Loreto (1728-1730), la cui Traslazione è raffigurata nella lunetta sopra il portale; l’attuale campanile risale agli anni 1632-1634.
Sul terreno dell’odierno giardinetto pubblico vi era un tempo (1835-1899) il cimitero dei protestanti (o degli "acattolici"). Il convento francescano adiacente risale agli anni 1925-1949 (architetto Giuseppe Kaiser di Zugo).

Il portico, con al primo piano la sala un tempo sede (1622-1642) della confraternita di S. Carlo, è ornato esternamente da otto riquadri raffiguranti episodi della Passione di Cristo (1622-1635), da ricche pitture (Madonna di Loreto e i quattro Evangelisti) e stucchi secenteschi sulle volte a crociera.

Affreschi notevoli all’interno della chiesa: sulla parete sinistra della navata, Crocifissione con i SS. Rocco e Sebastiano (XVI sec., scuola luinesca), entro una cornice in stucco con putti reggenti gli strumenti della Passione d’epoca posteriore; sull’arco trionfale, Annunciazione, S. Francesco e S. Antonio (XVI sec.); sopra l'altare maggiore, Assunta, Annunciazione e i SS. Lorenzo e Stefano (XVIII sec.).
Nel corridoio a fianco della Santa Casa: tela della Consegna delle chiavi a S. Pietro di Giuseppe Antonio Petrini (1677-1759) di Carona.

Ultima modifica 12 dicembre 2014